Home // Calendario // La leggenda della luna rossa: cena con delitto alla Tenda Tuareg di Bologna [04 set 2012]

La leggenda della luna rossa: cena con delitto alla Tenda Tuareg di Bologna [04 set 2012]

Muna è stata uccisa nell’altopiano della Luna Rossa, un luogo maledetto dalle superstizioni.
Cosa ha spinto una giovane ragazza ad andare sino laggiù? Chi l’ha aiutata a fuggire da un padre padrone?
Alcuni segreti nascono sulla pelle degli altri, Muna ne aveva parecchi e, a volte, i segreti non perdonano…

Sono un aggouten, un cantastorie.
Gli omicidi devono essere lavati col sangue, ma quando si tratta di fantasmi, l’unica cosa in grado di salvarvi è la prudenza!
Date retta alla saggezza. La luna è impotente mentre regna il Sole, perciò, non andate mai tra i colli di Safa quando è notte.

La mia bisnonna aveva la voce degli spiriti di luna, soave e vellutata.
Taria, moglie di Re Ahnet, l’aveva reclusa a corte per essere l’unica a godere delle sue corde di liuto.

I saggi raccontano del passero dal petto nero rinchiuso in una gabbia dal fabbro Fuad. Il passero smise di mangiare, poi di bere sino a perdere, ad una a una, tutte le piume. Si seccò come un frutto sotto al sole, senza acqua né sangue nelle carni.
A Fuad rimase il ferro arrugginito della gabbia.

Quando Taria diede alla luce la sua discendenza, mia nonna Noor cantò per lei durante le doglie ma fu presto dimenticata. Segregata nella tenda reale s’intristì al passare delle notti. Smise di mangiare e poi di bere, perse la voce e perì come un frutto secco lasciato sotto al
sole del Sahara.
Il Re, per pietà, portò le spoglie di mia nonna a sud, fino allo uidian (*) di Safa ma non fece più ritorno.
Taria era disperata. Grandi guerrieri valorosi persero la vita nelle ricerche di Re Ahnet.

Un giorno, il cammello del coraggioso Zaahir lo riporto’ sino al villaggio dove fu soccorso dal mio bisnonno. Zaahir disse: ‘Non andate a Safa, la luna rossa canta come un liuto e ha sete di sangue.” Zaahir morì secco come un frutto lasciato al sole.

Le carovane di cammelli, che portano il sale a sud, quando si fermano attorno al fuoco per ristorarsi, non sono confortate dal silenzio del Sahara, è la voce di Safa a suonare nella loro testa, infinitamente
triste e infinitamente soave.

(* letti di fiumi inariditi a causa della forte evaporazione)


Ti aspettiamo alla Tenda Tuareg, ore 21:00 via dei Colli 54 – Bologna.

Una cornice unica, nel cuore dei colli bolognesi, per quattro storie gialle dal sapore sahariano. Ogni sera un delitto diverso.

I commensali attraverso interrogatori e indizi che saranno forniti durante la cena potranno scoprire l’assassino tra gli attori/sospettati.

In palio per il vincitore la partecipazione gratuita alla successiva cena con delitto

Una produzione : Zoè Teatro & Cicuta


Menu

Antipasto del Sultano

Cous cous alla moda di Marrakech

Dolcetti del deserto

Acqua

Tè verde

Costo Cena e Spettacolo : 25,00 €


 

 

Dettagli dell’evento
Dove: Tenda Tuareg dell’associazione Tekelt – Bologna
Quando: 04 settembre 2012
Info e prenotazioni: mail : info@zoeassociazione.com
cell : 3487753272
Il cast
Asif Paolo Busi
Alia Marisita Di Iacovo
Yasir Davide Gagliano
Siraaj Simone Bonetti
Voce narrante Mavi Gianni
Autrice Giovanna Manfredini

Posted in Calendario and tagged as , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *