Home // 2014 // giugno

Sabato 7 Giugno all’Abbazia di Pomposa – cena con delitto medievale

pomposa menu

Continuano le vicissitudini dell’Abate Eusebio e di quanti frequentano l’abbazia di Pomposa, nel nuovo giallo medievale che ha questa splendida costruzione come sfondo.

Ancora una volta la Pro Loco di Codigoro ha voluto Cicuta per l’evento piu’ rappresentativo dell’anno.

Le informazioni inerenti la cena sono sul volantino allegato, noi aggiungiamo la voglia di giocare coi commensali e la sinossi della storia di quest’anno :

 

Deus Qui Erravit

Di Simone Bonetti

 

Pomposa, 1199.

Le prime frange dell’eresia catara si stanno espandendo in tutta Europa. Papa Innocenzo III decide di muoversi e invia emissari in tutti i monasteri e abbazie piu’ importanti per contrastare la diffusione dell’eresia.

A Pomposa l’inviato e’ Frate Gregorio, che per 25 anni ha vissuto in abbazia.

Gregorio mancava da Pomposa da 5 anni, ed il suo ritorno ha avuto conseguenze importanti : Gregorio infatti era noto per il suo atteggiamento accusatorio, estremista ed intransigente tanto che (si dice) fu Eusebio a richiedere che venisse inviato in altro luogo. Tra i due non correva buon sangue al punto che Eusebio, saputo del ritorno del rivale, ha deciso di togliere l’abito sacro, tuonando “non posso essere fratello di un demonio!”

Frate Gregorio e’ arrivato da un mese a Pomposa : dorme nella cella dell’abate, comanda l’abbazia ed usa il suo potere per piegare gli altri, minacciando di scomunica o peggio.

Ieri pomeriggio, poco dopo che le campane suonarono l’ora seconda, Gregorio e’ volato giu’ dal campanile di Pomposa.