Home // 2013 // maggio

De Lupus Et De Homine: Cena all’Abbazia di Pomposa [08 giugno 2013]

DE LUPUS ET DE HOMINE

Dopo l’incontro fallito per raggiungere un accordo di pace, Venezia ha
conquistato Comacchio. Da 6 mesi la città di Comacchio non è più
libera.
Rappresentante del Doge è ancora l’ambasciatore Oreste Flabiano, che
si occupa di mantenere i contatti con la Serenissima .
Comacchio è formalmente ancora un libero comune ed ai comacchiesi non
dispiace questo “dominio” esclusivamente commerciale : è ancora in
funzione il consiglio cittadino, ed il rappresentante dei cittadini è
Aroldo Salvatori.

L’abbazia di Pomposa ha ripreso la sua solita vita : Ildebrando
Santinelli, tornato dal santuario di Fano ha deciso di fermarsi a
lavorare nel mercato dell’abbazia per vendere le stoffe della sua
corporazione, Diana Bonaccini continua a frequentare la biblioteca e
con lei vi è un’altra dama, cioè Baldovina Rangone. Giulietta Bellini
continua con i servizi ai monaci e Rodolfo Obizzi è il nuovo capo
della guarnigione al posto del fratello Romualdo.
Nelle prigioni dell’abbazia è ancora rinchiuso Giovanni Zambeccari, il
mercenario che accompagnò l’anno precedente Diana Bonaccini per
uccidere l’ambasciatore di Comacchio.
E’ la mattina dell’8 giugno e Giovanni viene ritrovato agonizzante
nella sua cella. In coma, ma non ancora morto.

Menù

Cena con delitto all’ 8 Cafè di Anzola Emilia [25 maggio 2013]

Il teatro “Parnassus” di Milano sta lavorando da un anno sulla messa in scena di un testo scritto da
Luca Grandi, regista alla sua opera prima dopo anni da assistente.
Il testo si chiama “Prosit” e racconta di come una famiglia, durante la cena della vigilia di Natale,
porti a galla le proprie tensioni sfruttando l’ebbrezza del vino.
Dopo una serie di selezioni, Grandi su indicazione del direttore artistico Adelmo Calamaio ha
completato il cast con Aurelia Bernini, stella della produzione, Giada Graziosi, al primo ingaggio
post accademia, Oscar Rafone, attore esperto ma avvezzo a ruoli marginali, e Palmiro Varnaghi,
attore di fama.
La sera, alla fine delle prove generali e 2 giorni prima di andare in scena, Grandi propone al cast
di cenare in teatro.
Così fanno e per il brindisi recitano il finale della piece teatrale.
Appoggiano i calici, quindi Palmiro Varnaghi comunica agli altri di non sentirsi troppo bene e va
nel bagno del teatro.
Dopo 15 minuti circa, Varnaghi non ritorna .
Grandi lo va a cercare, ma lo trova morto, per terra, nell’antibagno. Il viso contratto, le vene del
collo gonfie : si tratta sicuramente di avvelenamento!

Con gli amici di EightCafè sarete voi a risolvere questo nuovo intricato caso.

Vi aspettiamo numerosi!

Costo € 25,00
25 maggio 2013 ore 21:00
Info e prenotazioni 051739835

http://eightcafe.it/

Preview: Cena con delitto all’Abbazia di Pomposa [8 giugno 2013]

8 giugno : di torna all’abbazia di Pomposa

Anche quest’anno saremo con gli amici della Pro Loco di Codigoro all’Abbazia di Pomposa.

La cena con delitto sarà parte integrante della rievocazione storica : potrete vivere una serata nel Medio Evo italiano, in uno dei crocevia più importanti d’Europa. Conoscere nobili, prelati, furfanti e giullari. E, soprattutto, aiuterete l’abate Eusebio a far luce sull’ennesimo mistero dell’Abbazia di Pomposa.

8 giugno : save the date. A breve info per prenotazioni.